CASEIFICIO SAN PIER DAMIANI

Filiera Controllata

CASEIFICIO SAN PIER DAMIANI

Filiera Controllata

La Filiera Controllata

Con filiera si intende l'insieme di passaggi che un prodotto compie, dalla produzione alla distribuzione e al consumo.
Da sei generazioni la famiglia Delsante cura attentamente tutte le fasi di questo processo, nel rispetto delle severe regole produttive che garantiscono al Parmigiano Reggiano un profilo di eccellenza, qualità e sicurezza.

Sistema Qualità

Foraggi

118 ettari di terreno sono dedicati alla coltivazione di piante erbacee per l’alimentazione degli animali. Le colture scelte sono quelle tipiche dell’area e sono fornite dal Consorzio Agrario di Parma e dal gruppo Agrifutura che offre sementi con tecniche all’avanguardia e a basso impatto ambientale. Gran parte della superficie è destinata alla produzione di erba medica e loietto utilizzati come foraggio per gli animali insieme al raccolto dei prati stabili, costituiti prevalentemente da graminacee miste e panico. il foraggio viene somministrato verde o affienato in seguito a disidratazione naturale in campo. Alla rotazione si aggiungono frumento tenero e orzo che vengono rispettivamente venduti o inseriti nel mangime destinato alle vacche in lattazione e alle manze. I foraggi aziendali vengono mensilmente analizzati dall’ azienda mangimistica convenzionata (Carra) attraverso la tecnica NIR (+ moderna e all’avanguardia) per ottenere razioni equilibrate e di qualità.

Mangimi

I mangimi sono forniti esclusivamente dall’azienda Carra Mangimi SpA, che grazie al proprio sistema qualità assicura ai nostri animali prodotti completi e rigorosamente controllati con metodiche ufficiali all’avanguardia. In allevamento abbiamo studiato diverse formulazioni per adattare al meglio la dieta alle esigenze produttive e fisiologiche dell’animale. Abbiamo realizzato formule personalizzate per vacche in lattazione, manze in accrescimento, vacche e manze pre/post parto, asciutta, vitelli in svezzamento, seguendo anche la stagionalità dei prodotti. Il percorso del mangime è tracciato attraverso la compilazione del registro mangimi in cui vengono riportati data di scarico, numero documento di trasporto, tipologia e quantità di prodotto, fornitore, lotto, numero silo, destinazione e utilizzo. Tutto questo per garantire la rintracciabilità del prodotto. Insieme al registro vengono rilasciati e conservati i cartellini di ogni tipologia di mangime con composizione e valori analitici dei parametri nutrizionali.

Acqua

Le acque utilizzate in allevamento ed in caseificio provengono dal pozzo aziendale e vengono analizzate annualmente dal laboratorio incaricato Eurofins Pivetti di Reggio Emilia (a sua volta accreditato “Accredia”) per verificarne l’idoneità d’uso in termini chimici e microbiologici.

Concimazione dei Terreni

La fertilizzazione delle colture avviene attraverso lo spandimento di concimi organici naturali ovvero letame maturo e liquame. Ogni somministrazione viene registrata in un apposito registro in cui vengono descritte modalità di distribuzione, quantità distribuita, coltura interessata e dimensione appezzamento, data e titolo di azoto. Queste registrazioni sono fondamentali per verificare il rispetto della direttiva nitrati 91/676/CEE e la conseguente applicazione dei programmi d’azione regionali in materia di utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento. I controlli sono seguiti dall’autorità provinciale che delega l’incarico alle ASL (Azienda Sanitaria Locale).

Allevamento

Abbiamo in produzione circa 150 bovine di razza Frisona Italiana bianca- nera. Ogni animale è registrato all’Anagrafe Nazionale Bovina attraverso l’attribuzione di un codice univoco. I codici, raccolti in una banca dati nazionale, permettono di ricostruire il percorso svolto da un animale durante la propria vita. La registrazione all’anagrafe assicura tracciabilità e rintracciabilità degli animali e dei prodotti da essi ottenuti. Il codice o matricola è il numero impresso marche auricolari applicate agli animali ed è composto da: -sigla dello stato (IT) -codice ISTAT della provincia -codice identificativo del capo In allevamento è presente il “Registro di stalla” , documento in cui sono riportati tutti i capi in entrata e uscita dall’azienda, le cause che ne hanno determinato l’ingresso o la vendita, la data di nascita ed eventualmente di riforma.

Riproduzione

Le bovine vengono fecondate sia naturalmente da tori aziendali che artificialmente da veterinari esperti con semi selezionati applicando i criteri di miglioramento più idonei alla nostra realtà produttiva, ossia grasso, caseina “K BB” e facilità al parto.

Vitelli

I primi giorni alimentiamo i vitelli con il colostro della madre per poi passare gradualmente a latte ricostituito formulato e fornito dal gruppo “Serval”, azienda Francese molto sensibile alle esigenze degli animali e alla sicurezza alimentare. I vitelli hanno sempre a disposizione acqua fresca e pulita, mangime ricco in fibre e proteine e un po’ di fieno per stimolare la crescita dell’apparato ruminante.

Latte

Ogni movimentazione del latte dalla stalla al caseificio è registrata nel “Registro consegna latte” in cui vengono riportati: orario ritiro, kg, targa automezzo, firma del produttore o del delegato, firma del conducente. Inoltre il percorso stalla caseificio è di soli 2 km, pertanto lo stress termico del latte è prossimo allo zero. Il latte viene analizzato obbligatoriamente 2 volte al mese dal caseificio, che fornisce poi le analisi alla stalla. Il caseificio consegna il latte ad eurofins, gruppo leader mondiale di bioanalisi che esegue analisi relative a: acidità, cellule somatiche, california mastit test, presenza butirrici, ricerca inibenti, grasso, caseina, proteina, urea, lattosio, punto crioscopico, media geometrica CMT, T display cisterna latte ecc.. Inoltre una volta a settimana il latte viene analizzato per verificare la presenza di aflatossine (per piano regionale). In stalla, oltre alle analisi sul latte effettuate in caseificio, una volta al mese, in autocontrollo viene effettuata la conta cellule somatiche vacca per vacca. Una volta a settimana vengono controllate cellule, urea, grasso, caseina (come i parametri del casello).

Movimentazione Animali

Gli animali che devono essere movimentati sono accompagnati dalla documentazione prevista dal Dlgs.nr 151/2007. Nei documenti vengono riportate tutte le informazioni relative al trasporto, alla destinazione dell’animale e all’animale stesso, in particolare se ha subito trattamenti farmacologici o se ha contratto malattie. Il trasporto viene effettuato da aziende specializzate e registrate, con personale formato e automezzi omologati.

Registro Farmaci

L’Azienda dispone di un’equipe di veterinari aziendali suddivisi per settore di competenza: ginecologia, salute della mammella, alimentazione, podologia che settimanalmente visitano l’allevamento. Per ogni animale vengono effettuate regolarmente analisi batteriologiche con antibiogramma per prevenire antibiotico-resistenze, mentre ogni eventuale trattamento farmacologico viene registrato sull’apposito “Registro dei trattamenti” per verificare il rispetto dei corrispondenti tempi di sospensione.

ASL

L’attività ispettiva dell’ASL verifica l’effettivo adempimento dell’allevamento alle normative cogenti. Verifica quindi l’applicazione delle corrette pratiche d’igiene veterinaria, valuta le strutture e il livello di benessere degli animali, esamina i registri aziendali relativi agli animali, ai farmaci, ai mangimi e al latte previsti nell’ambito della normativa sulla sicurezza alimentare. I controlli vengono poi inviati all'UE per verificare il mantenimento degli standard richiesti dalla normativa vigente.

Responsabilità Sociale d'Impresa

In un contesto sociale e di mercato in cui il consumatore è sempre più attento ai temi di sostenibilità ambientale, rispetto per la manodopera e per il territorio, alla serietà e alla reputazione dell’azienda, di tracciabilità del processo produttivo, dal 2016 l’Azienda ha puntato a migliorare il proprio posizionamento competitivo tramite interventi sia strumentali che di processo.
Dal 2016 partecipa al progetto “Innovatori Responsabili - Le imprese e i territori dell’Emilia-Romagna per gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030” promosso da Regione Emilia Romagna e UnionCamere Emilia-Romagna.
Dal 2018 è stata inserita nel prestigioso elenco degli Innovatori Responsabili della Regione Emilia Romagna.

Per saperne di più scarica il file in allegato

Biodiversità

Nel documento allegato è possibile conoscere l'impegno del Caseificio San Pier Damiani per la conservazione della ricca biodiversità presente nel territorio. Si tratta di una valutazione della biodiversità presente nell’Azienda Delsante effettuata nell’ambito del progetto Europeo Eurodairy che ha selezionato l’azienda tra le 120 aziende da latte pilota in ambito europeo https://eurodairy.eu/
Focus biodiversità: https://eurodairy.eu/themes/biodiversity/
Per maggiori informazioni Scarica il file allegato.

 

Entra in contatto con noi